02 Luglio 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Economia

A Milano "La corsa per la leadership tecnologica, fra cooperazione e competizione" alla 9th Maria Weber Annual Conference

24-05-2019 17:38 - Economia
GD - Milano, 24 mag. 19 - Grazie anche al programma “Made in China 2025”, la Cina ha accelerato la corsa per la leadership tecnologica. La risposta forte da parte della amministrazione Trump non si è fatta attendere, come dimostrano anche le tensioni a livello commerciale. Quale direzione prenderà il sistema internazionale alla luce di una concorrenza sempre più agguerrita nei settori hi-tech? Quale volto avrà l’economia globale in una possibile nuova era di Fintech modellato sull’esempio cinese? Infine, quale lo scenario per l’Europa tra Cina e Stati Uniti?
Il complesso e attualissimo argomento sarà affrontato nel corso della conferenza “La corsa per la leadership tecnologica, fra cooperazione e competizione - 9th Maria Weber Annual Conference”, che si terrà a Milano, nella sede dell’Ispi - Palazzo Clerici (Via Clerici, 5), il 28 maggio 2019, dalle ore 9.30 alle 13.00
Questo il programma:
ore 9.30 - Apertura dei lavori da parte di Paolo Magri, direttore dell’ISPI; Vincenzo Petrone, direttore della Fondazione Italia Cina; Ettore Sequi, ambasciatore d’Italia in Cina (in collegamento)
ore 10.00 – “La competizione per la supremazia tecnologica e il ruolo della Cina negli scenari globali”. Introduce e modera: Alessia Amighini, co-head dell’Osservatorio Asia, dell’ISPI; Paolo Giudici, del Financial Technology Laboratory, University of Pavia and Coordinator of the European Horizon2020 project "FIN-TECH: Financial supervision and Technological compliance"; Filippo Maria Grasso, amministratore delegato della China National Rubber and Tire Co e vice president Global Institutional Affairs, Pirelli; Kuang Yingqiu, dell’University of British Columbia (in collegamento); Zhang Ge, researcher all’Institute of Data Science, National University of Singapore e Visiting Scholar, Humboldt University of Berlin and Zuse Institute, Berlin;
ore 11.30 – “L’impatto di Made in China 2025 sulle imprese italiane”. Introduce e modera Filippo Fasulo, direttore del CeSIF–Fondazione Italia Cina; Alessandro Bruno, head of International Platform APAC Region, Comau; Valeria Negri, responsabile del Centro Studi di Assolombarda; Livio Mignano, head of International Network di SACE;
ore 13.00 - Chiusura dei lavori


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account