01 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

A Bucarest il convegno "Italy & Romania Building together"

23-04-2018 14:29 - Ambasciate
GD - Bucarest, 23 apr. 18 - La capitale della Romania, Bucarest, ha ospitato il convegno "Italy & Romania – Building together", organizzato dall´ICE Agenzia per la Promozione all´estero e l´internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con l´ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili e l´OICE Associazione di categoria che rappresenta le organizzazioni italiane di ingegneria, architettura e consulenza tecnico-economica, con il patrocinio dell´Ambasciata d´Italia a Bucarest.
L´evento, inaugurato dall´ambasciatore d´Italia a Bucarest, Marco Giungi, e introdotto dal direttore di ICE Bucarest, Luca Gentile, ha voluto illustrare agli oltre cento partecipanti italiani e romeni i progetti della Romania nel settore delle infrastrutture e delle opere pubbliche per valutare le possibilità di collaborazione e di scambio di know-how, con particolare riferimento a quelli co-finanziati dalla UE e supportati da Organizzazioni finanziarie internazionali.
La delegazione, composta da 45 società italiane operanti nel settore edile, guidata da Vincenzo Ercole Salazar Sarsfield, coordinatore per la promozione all´estero del settore delle infrastrutture e dei grandi progetti al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e da Gaetano Vecchio, presidente del Gruppo PMI Internazionali dell´ANCE, ha partecipato alla giornata di lavoro, divisa in due parti: un panel al mattino con rappresentanti romeni ed italiani istituzionali e imprenditoriali e gli incontri B2B previsti nel pomeriggio.
Il Ministero romeno dei Trasporti ha stanziato circa 370 milioni di euro per la costruzione di autostrade e tangenziali (cinture) nel 2018, quasi il 20% in più dell´importo speso nel 2017, stimato a 1,44 miliardi di lei (circa 310 milioni di euro). La priorità sono l´inizio dei lavori dell´autostrada Sibiu–Pitesti e la finalizzazione delle autostrade Sebeş–Turda e Lugoj–Deva. Il budget per la costruzione di autostrade e raccordi aumenterà significativamente nei prossimi anni e il Ministero dei Trasporti ha aumentato anche il budget per l´ammodernamento delle strade nazionali.
Sono stati allocati più fondi anche per il programma di manutenzione delle infrastrutture stradali, per lo sviluppo delle infrastrutture sul Danubio e per l´aumento della capacità aeroportuale. I progetti prioritari del Ministero dei trasporti per l´anno 2018 e il biennio 2019-2021 riguardano l´infrastruttura stradale (lavori di completamento, riabilitazione e di collegamenti di strade europee e autostrade), ferroviaria (metropolitana di Bucarest, ammodernamento e impianti), aerea (ammodernamento di aeroporti e aerodromi), navale (terminal del porto di Costanza, ammodernamento infrastruttura portuale, ancoraggi. chiuse), intermodale (creazione di centri intermodali in varie località attraverso finanziamenti europei)".


Fonte: Ministero Affari Esteri
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it