30 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Economia

A Berlino quinto round del Dialogo Italo-Tedesco sui servizi finanziari

24-09-2019 17:52 - Economia
GD - Berlino, 24 set. 19 - Un appello per un’Europa che punti alla crescita attraverso il rilancio degli investimenti è stato lanciato dalla FeBAF Federazione italiana Banche Assicurazioni e Finanza durante il quinto round del Dialogo Italo-Tedesco sui Servizi Finanziari, svoltosi a Berlino tra la Federazione e la DK (Deutsche Kreditwirtschaft, l’organismo che riunisce le cinque associazioni bancarie tedesche).
"Nel momento di avvio di una nuova legislatura europea", ha affermato il capo della delegazione italiana, Innocenzo Cipolletta, presidente di Aifi e vicepresidente della FeBAF, "condividiamo le dichiarazioni programmatiche della neo presidente della Commissione UE, Ursula Von Der Leyen, e ne supporteremo gli indirizzi nella direzione di una spinta alla crescita ed agli investimenti pubblici e privati". "Investimenti", ha sottolineato ancora Cipolletta, "che sono premessa per un deciso aumento dell’occupazione e della competitività dell’Unione Europea".
In questa prospettiva, è essenziale rafforzare la cooperazione anche tra comunità finanziarie per la costruzione entro questa legislatura di una effettiva Unione dei Mercati dei Capitali (UMC), complementare all’Unione Bancaria.
"Sarà pertanto necessario", secondo il vice presidente della FeBAF, "il forte impegno delle istituzioni europee, così come quello dei Governi, per la rimozione di ostacoli e barriere nazionali che tuttora impediscono la realizzazione di un unico mercato di risparmi e investimenti a beneficio di cittadini e imprese".
Anche in questa prospettiva, FeBAF incrementerà cooperazione e iniziative bilaterali nei settori del fintech e della finanza sostenibile, in linea con gli indirizzi della Commissione UE e del Parlamento Europeo.
Durante l’incontro di Berlino è stata ribadita l’esigenza di non appesantire i settori finanziari con ulteriori vincoli regolamentari che potrebbero incidere negativamente sulla capacità di erogare credito all’economia reale. Ciò sarebbe particolarmente negativo in una fase caratterizzata dall’attuale livello dei tassi di interesse e crescita debole.
Il prossimo incontro del Dialogo, che ha una cadenza semestrale ed è attivo dal 2017, si terrà a Roma nel primo semestre del 2020. Nei prossimi mesi proseguiranno anche gli altri dialoghi bilaterali che la FeBAF ha attivato con le comunità finanziarie francese e britannica, rappresentate rispettivamente da ParisEuroplace e TheCityUk.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it